CASSINO

Montecassino

Albaneta Farm
Hill 593
Alatri
Aquino
Arce
Ausonia
Cervaro
Esperia
Fontana Liri
Frosinone
Itri
Pico
Piedimonte S. Germano
Pontecorvo
Roccasecca
San Giorgio a Liri
San Giovanni Incarico
San Pietro Infine
San Vittore del Lazio
Santa Maria Infante
Sora
Terelle
Terracina

Vallerotonda

Viticuso

Dopo l'uscita, nel 2000, di "Cassino '44 - Immagini dalla Memoria", l'idea di cimentarci nuovamente sul tema della battaglia di Cassino non era stato preso più in considerazione, in quanto ritenevamo forte il pericolo di ripeterci sia nella forma, sia nel contenuto di ciò che avremmo trattato.
Eppure sentivamo dentro di noi che c'era un aspetto di quegli eventi in cui pochi, se non in alcune e limitate occasioni, si erano mai cimentati ad affrontare: raccontare i fatti di ieri attraverso le immagini di oggi, far prendere vita ai luoghi che furono teatro delle vicende principali, mostrandoli così come appaiono ai giorni nostri.
Ne parlammo approfonditamente, concordando sul fatto che, effettivamente, esisteva un modo nuovo e parzialmente inesplorato di trattare quella battaglia.
Andando avanti nella definizione del progetto, non mancò tuttavia qualche attimo di sconforto per il genere di impresa nella quale ci stavamo gettando: le differenze con "Cassino '44" erano notevoli; quello fu un libro realizzato "a tavolino", nel senso che si trattò di mettere insieme testi e foto in una maniera ed in una forma tali da risultare chiare anche a chi, di quelle vicende, non avesse una conoscenza specifica.
La nuova opera avrebbe invece richiesto delle ricerche sui luoghi della battaglia, spostarsi in varie località della Ciociaria e del litorale laziale, fare fotografie; non eravamo propriamente sicuri di farcela né come disponibilità di tempo libero, né come abilità in questa cosa nuova che ci stavamo accingendo a fare.
Tra questi innumerevoli dubbi, arrivò l'estate del 2004.
Approfittando della bella stagione, iniziammo timidamente a recarci nei luoghi che avevamo individuato per scattare le prime fotografie, confrontandole poi una volta tornati a casa con quelle d'epoca sul monitor dei nostri personal computer. La suggestione che alcune di queste suscitavano era qualcosa di incredibile: sembrava quasi che dopo tutti questi anni alcune delle "location" non fossero cambiate affatto.
Ciò, insieme all'incrollabile entusiasmo di Mauro, ci ridiede fiducia, consentendoci di portare a termine questa modesta opera secondo gli obiettivi che ne avevano decretato la nascita; non un semplice testo narrativo corredato da foto più o meno inedite, ma un libro in cui l'esposizione dei fatti avesse come obiettivo quello di coinvolgere il lettore e prenderlo quasi per mano, portandolo oggi negli stessi luoghi dove un tempo si sono svolti gli avvenimenti.
Il perché di una scelta del genere è semplice: sono trascorsi più di sessant'anni da quel tragico 1944; i luoghi, gli ambienti, tutto è cambiato e nulla lascia immaginare alle generazioni moderne quanto il nostro territorio sia stato teatro di alcuni tra gli scontri più accesi della Seconda Guerra mondiale.
Ecco allora che accanto alle immagini di ieri si vanno ad inserire le immagini di oggi, degli stessi posti, dei luoghi dove probabilmente molti di noi passano ogni giorno per andare al lavoro, o addirittura dove abitiamo. In questo modo, si spera, più forte nascerà la consapevolezza di camminare non semplicemente su una strada, nelle vie di un paese, ma su un pezzo di Storia.

 

 

Released and designed by M@rcoweb2008® - All rights reserved