Colosseo

Piazza Venezia

Fori Imperiali

Via Rasella

Vaticano

Ostiense

Altare della Patria

Piazza del Popolo

Castel S. Angelo

Piazza di Spagna

Piazza Colonna

Via Veneto

Tuscolano

Prenestino

Casilino

Nomentano

Campidoglio

Via del Tritone

Villa Torlonia

Viale Manzoni

Porta San Paolo

Quartiere Trieste

 

 

 

 

 

Per quanto si possa conoscere i luoghi e le circostanze nelle quali le vicende si sono svolte, sarebbe stato davvero impossibile portare avanti questo lavoro se non ci fosse stato l'appoggio e l'apporto di tante persone, amici, conoscenti o perfetti sconosciuti, che disinteressatamente hanno elargito i loro consigli, le loro informazioni ed il loro materiale per la sua buona riuscita.
Voglio quindi ringraziare tutti coloro che, in modo diretto ed indiretto, hanno avuto parte attiva nella realizzazione di questa modesta opera.
La persona che per prima intendo ringraziare è mio padre Rocco, scomparso ormai da più di trent'anni. Sono stati i suoi racconti a far nascere in me, ancora bambino, la passione per i fatti d'arme legati alla Seconda Guerra mondiale. Mi sarebbe piaciuto molto potergli mostrare i frutti di quei racconti e della passione che essi scatenarono in me negli anni successivi.
Ringrazio poi Alessandra Mori, collaboratrice attiva di questo progetto.
La sua disponibilità, la sua tenacia e la sua inventiva nel ricercare le location giuste e nell’immortalarle con la macchina fotografica sono state a dir poco encomiabili. Senza la sua collaborazione sarebbe stato impossibile realizzare il progetto ed è per questo che ho voluto che fosse anche lei a firmarlo.
Un particolare ringraziamento va ai Sigg. Siegfried Bähr, Philip Anderson, John Hastings, Jacques Lancetti e Johannes Künz per aver messo a disposizione parte della loro collezione di scatti privati e foto di Agenzia.
Un grazie anche allo storico e ricercatore trentino Lorenzo Baratter, per la cortesia dimostrata e per la collaborazione nella sezione di questo libro dedicata ai fatti di via Rasella.
Ringrazio poi in particolar modo Mauro Lottici, mio coautore di "Cassino, Ieri & Oggi", il cui entusiasmo e disponibilità sono stati a dir poco determinanti. Sono e sarò sempre fermamente convinto che lui sia uno degli ultimi "puri" nel campo della passione per il tipo di vicende come quelle trattate in questo libro.

 

 

 

 

Released and designed by M@rcoweb2008® - All rights reserved